LOADING
00
Coscienza
P. D. Ouspensky

COSCIENZA

P. D. Ouspensky
COSCIENZA
Titolo Originale:
COSCIENCE
Anno:
1952-1955
I.Te.R.

In base al sistema che studiamo, l'uomo ha la possibilità di quattro stati di coscienza. Essi sono: sonno, stato di veglia, autocoscienza e coscienza oggettiva. Ma sebbene abbia la possibilità di questi quattro stati di coscienza, l'uomo effettivamente vive solo in due stati: una parte della sua vita la passa dormendo, e l'altra parte in quello che si chiama "stato di veglia", sebbene in realtà questo differisca pochissimo dal sonno.

La ricerca della verità.
La ricerca della verità.
"(...) L'uomo come noi lo conosciamo, non è un essere completo; la natura lo sviluppa solo fino ad un certo punto e poi lascia o che si sviluppi ancora con i propri sforzi e mezzi, o che viva e muoia così come è nato. L'uomo si attribuisce molti poteri, facoltà e proprietà che non possiede, e che non possederà mai, a meno che non possa svilupparsi in un essere completo. L'uomo non capisce che in realtà è una macchina, con dei movimenti che non sono autonomi, che è messa in moto da influssi esterni. La più importante delle qualità che l'uomo si attribuisce, ma non possiede, è la coscienza. (...)"
MEMORIA:

"Vi ricordo di nuovo: ciò che è utile e necessario ricordare è che noi 'non' ricordiamo; 'non' ricordiamo 'mai' e non sappiamo che non ricordiamo."